Smoothie bowls: come prepararle in pochissimo tempo!
  • Smoothie bowls: ecco come prepararle in pochissimo tempo!

    Ago 21st • Filed under Food

    Come molte di voi sanno recentemente ho modificato le mie abitudini alimentari per cercare di nutrire il mio corpo in maniera sana, equilibrata e corretta, senza però rinunciare a preparare piatti sfiziosi e prelibati. Proprio per questa ragione, la mia colazione nell’ultimo mese è cambiata radicalmente e, messi al bando biscotti e cibi preconfezionati, ho iniziato a sperimentare preparando ogni giorno smoothie bowls diverse.

    Cosa sono le smoothie bowls? Tecnicamente la dicitura starebbe a significare “ciotole di frullato” ma sono molto di più. Le ho gustate per la prima volta da Whole Foods a New York, dove ne fanno di buonissime e molto elaborate, utilizzando anche ingredienti che purtroppo in Italia sono difficilmente reperibili. Le smoothie bowls sono vere e proprie coppe, super deliziose, composte da una base semi liquida ottenuta frullando la frutta e un topping a base di frutta fresca, granola, semi e altre leccornie!

    Le smoothie bowls sono ottime per iniziare la giornata, ma sono perfette anche come spuntino pomeridiano perché contengono nutrienti preziosi, che forniscono energia senza appesantire. Nel preparare le smoothie bowls due sono gli ingredienti che non dovrete mai scordare: una buona conoscenza del bilanciamento dei nutrienti all’interno della medesima bowl e tanta fantasia.

    Poiché vi ho mostrato su Instagram alcune delle smoothie bowls che preparo e in tante mi avete chiesto le ricette, oggi ne condivido una con voi!

    Smoothie bowls: ecco come si preparano!

    La ricetta che troverete qui sotto è la più facile, semplice e veloce. E’ ideale per chi la mattina ha poco tempo o per chi è alle prime armi e non vuole essere costretto ad usare ingredienti “non abituali” come latte o yogurt di derivazione vegetale.

    La base è composta da un 8 fragole medie frullate assieme a mezza banana. Poiché la consistenza deve essere sufficientemente densa da sostenere la frutta fresca che metteremo come topping, regolate la densità aggiungendo rondelle di banana in più, se il composto è troppo liquido, o un goccino di acqua, se è troppo solido.

    Una volta frullate le banane con le fragole (un normalissimo frullatore o minipimer sarà perfetto) è sufficiente versare lo smoothie in una ciotola e aggiungere un po’ di frutta fresca. Io ho scelto di utilizzare mirtilli (ricchi di antiossidanti naturali), ribes (per la vitamina C e l’acido folico), more e lamponi (ricchi di vitamine).

    Potete però scegliere la frutta che più vi piace, dando spazio alla fantasia!

    Oltre alla frutta fresca, in ogni mia smoothie bowl, non possono mancare i semi di chia, che alterno a quelli di lino. I primi sono potenti antiossidanti, contrastano l’assorbimento dei grassi e del colesterolo e la degenerazione cellulare. I secondi sono ricchissimi di omega 3. Un paio di cucchiaini di semi nelle mie smoothie bowls mi garantiscono l’apporto di numerosi nutrienti e componenti protettivi, che mi aiutano a mantenermi in salute.

    Per rendere la mia bowl ancora più appetitosa aggiungo due cubetti di cioccolato fondente extra noir e una fogliolina di menta.

    smoothie bowls

     

    In alternativa alla menta, se vi piace, potete aggiungere qualche scaglia di cocco disidratato, ricco di minerali come il calcio, il potassio, il fosforo, il ferro e lo zinco .

     

    smoothie bowls

     

    Le nostre smoothie bowls sono pronte, non resta che gustarle in buona compagnia e iniziare la giornata con tanta energia, ma in modo sfizioso e goloso!

    Se questo post è piaciuto e desiderate leggerne altri, con ulteriori ricette per le smoothie bowls lasciate un commento o scrivetemi su InstagramFacebook!

    A presto e… buon appetito a tutte!

    G.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *