Come avere tanti followers su Instagram: la fiera dei furbi.
  • Come avere tanti (fake) followers su Instagram: la fiera dei furbi.

    Dic 05th • Filed under Lifestyle

    “Come avere tanti followers su Instagram” credo sia una delle frasi più ricercate su Google da chiunque abbia a che fare con il mondo social o abbia un account Ig non utilizzato solo per diletto. Il numero di “seguaci” (manco fosse una setta) può diventare una vera e propria ossessione per chi cerca di trasformare una passione in un lavoro e cerca di utilizzare una vetrina pubblica, ma gratuita, come quella dei social network.

    Ma come funziona? Come avere tanti followers su Instagram?

    Oggi voglio parlarvi di cosa accade davvero, nella corsa senza scrupoli al collezionismo di followers. E lo voglio fare per una ragione ben precisa: perché ho bisogno di differenziarmi. Non con superbia, nè tanto meno con alterigia, ma ho davvero la necessità di fare una differenza qualitativa tra alcuni tipi di profili e altri.

    Scrivo questo post perché so perfettamente che molti utenti di Instagram non conoscono alcune dinamiche, ma credo sia giunto il momento di renderle pubbliche. Renderle pubbliche ben sapendo che ognuno è libero di percorrere le strade che preferisce, ma che certi comportamenti, condivisibili o meno, vanno comunque resi noti.

    Sempre più spesso leggo articoli che inneggiano alle grandi qualità di tizia o caia, con numeri di followers stellari. Andando poi a controllare un pochino tizia ha aperto il proprio profilo tre mesi fa, ha magicamente 100mila followers e magari 2 commenti sotto ogni foto. Una crescita davvero strepitosa!

    Oppure c’è caia che è in crescita costante e che, avendo un attimino di occhio tecnico, si scopre che utilizza un BOT che ogni sera fa follow/unfollow di alcune centinaia di profili.

    Ma andiamo per gradi. Parliamo di metodi.

    Come avere tanti followers su Instagram?

    Metodi “onesti”:

    • contenuti di qualità
    • tanta dedizione e passione
    • un buon piano editoriale
    • creatività
    • personalità e originalità. tu chi sei? non chi vorresti che le persone pensassero che tu fossi
    • capacità relazionali che permettono di mantenere delle relazioni stabili con i propri followers

    Metodi “furbetti”:

    L’acquisto di followers. Pensate sia una pratica poco usata? Vi sbagliate di grosso! Tante persone se qualcuno dovesse chieder loro consiglio su come avere tanti followers su instagram, non avrebbero dubbi e vi risponderebbero di comprarli. Voi non avete neanche una vaga idea di quanti profili “grossi” acquistino followers a rimpinguare le proprie file. Certo i numeri lievitano, ma a cosa serve un social network senza scambio? A cosa servono quei numeri se dietro non ci sono persone reali ma solo account finti, vuoti e privi di attività o interesse per i nostri contenuti?

    I BOT. Oh, qui si apre un mondo! Non si può parlare di come avere tanti followers su instagram senza menzionare i bot. Cosa sono i BOT? In due parole sono dei programmi automatizzati che si occupano di far crescere i profili Instagram. Come funzionano? È molto semplice: vengono inseriti in questi programmi dei target, possono essere profili o hashtag, e il programma inizia a seguire tutti i profili che corrispondono ai criteri inseriti. Si può addirittura dire al programma di seguire tutti i followers di un dato profilo Instagram che vi piace o che avete preso a modello. E poi? E poi è semplice, appena questi profili fanno follow back e ricambiano quindi il vostro follow, il BOT elimina il follow. Molto spesso poi il bot prende di mira account più piccini che saranno più propensi a seguire a loro volta l’account grosso dal quale vedono provenire il follow e che, quasi sicuramente, non avranno un’app per il monitoraggio dei followers quindi non avranno modo di accorgersi se il follow è stato rimosso. Questo è in assoluto, a mio parere, il metodo meno onesto perché si basa sull’inganno. Si basa sul meccanismo per il quale io offro la mia virtuale amicizia ad un’altra persona e appena questa la ricambia io mi tiro indietro. Così facendo ho guadagnato un numerino in più, si, ma con quale valore?

    Il colmo è poi scoprire che questi account che tanto si affannano a elemosinare followers non si prendono neppure la briga di rispondere ai commenti sotto le foto. Questa, a mio parere, è la dimostrazione del fatto che viene meno il piacere dello scambio, che dovrebbe stare alla base delle attività sui social network, e prende il sopravvento la voglia di “diventare famosi”.

    Instagram è quindi una giungla molto ben popolata e purtroppo, sempre più spesso, chi gioca in maniera meno pulita è più premiato poiché più visibile grazie agli alti numeri riportati in cima al proprio account Instagram. Ma c’è un modo per capire come viene gestito un account Instagram?

    Sì, c’è. Si chiama Socialblade e permette, una volta inserito il nickname di un profilo, di vederne gli insight e le curve di crescita.

    È molto semplice vedere quindi come chi usa i bot avrà ogni giorno oscillazioni nella sezione follow e unfollow di diverse centinaia di persone (quasi sempre il totale degli account al quale viene tolto il follow avrà un numero simile a quelli seguiti nel medesimo giorno). Nello stesso modo sarà facile osservare se un account compra pacchetti followers perché le curve cresceranno in maniera anormale per poi ritornare piatte. Altro modo per verificare se un account ha followers finti, e quindi acquistati, è scorrere la lista dei “seguaci”. Compariranno diversi profili senza foto, privati con 0 followers e diversi account seguiti… eccoli li, i vostri fake followers!

    Piccola precisazione: una giornata fortunata può capitare a tutti. Un repost da parte di una pagina più importante o una propria foto che finisce nella sezione popular garantiscono un aumento importante del traffico sul proprio account, ma vi assicuro che l’utilizzo di bot o l’acquisto dei followers sono molto bene visibili ed evidenti, anche a chi non ha un occhio esperto nella lettura degli insight.

    Quando, un anno fa, scoprii social blade feci un rapido controllo di alcuni account che seguivo e rimassi abbastanza delusa dallo scoprire che utilizzavano tali tecniche. Perché delusa? Perché penso che avere 100mila followers che sono affezionati a quel profilo, che l’hanno trovato, apprezzato e seguito sia profondamente differente dall’averne 100mila acquistati o tratti con l’inganno.

    Perché questo post su come avere tanti followers su Instagram?

    Perché io in questo mondo ci sono da qualche anno, ho sempre giocato pulito e trovo profondamente ingiusto che, come in tanti ambiti nella vita, venga premiato chi fa il furbetto invece di chi, ogni giorno, si rimbocca le maniche e si da da fare. Le aziende prediligono account con un grosso numero di followers, poco importa che siano fake o non responsivi, quindi le micro influencer (così vengono chiamati gli account sotto i 100k), sono pressoché invisibili.

    Scrivo questo post perché conosco tantissime ragazze con profili Instagram piccini che propongono contenuti molto più interessanti, creativi e originali di profili gettonati (e fake, lasciatemelo dire) che sono famosi solo per i loro numeri. Persone con talento, passione, che ogni giorno dedicano un pezzo di loro stesse allo sviluppo del loro piccolo progetto. E, nello stesso modo, conosco persone che hanno raggiunto importanti risultati e possono vantare un pubblico importante perché, prima che questa moda della compera dei followers dilagasse, sono stati incisivi, si sono differenziati, caratterizzati e hanno lavorato alla grande per farsi conoscere.

    Proprio per questo poco più in su parlavo di fare differenza tra qualità e quantità. Quando qualcuno mi pone la fatidica domanda su come avere più followers su Instagram io rimango mi trovo sempre un po’ in difficoltà a rispondere.

    Negli ultimi tre anni G for Grace è cresciuta lentamente ma in maniera organica su Instagram. Ci sono stati periodi di battute d’arresto, momenti in cui la crescita era più veloce, altri di calma piatta. Ma ogni giorno io ci ho dedicato tempo, energie, pensieri e passioni.

    Quanto più facile sarebbe stato andare sul primo sito e acquistare per poche decine di euro qualche centinaio di followers? Quanto più semplice e meno frustrante sarebbe stato dare tutto in gestione ad un bot?

    INFINITAMENTE.

    Perché non l’ho fatto? Perché credo nell’onestà e nella trasparenza. Perché credo che rimboccarsi le maniche e scalare la montagna facendo forza sulle proprie capacità sia molto meglio che vincere la maratona da dopati. Perché il mio profilo Instagram è sempre stato un angolino nel quale presentavo me stessa per come sono, piena di difetti e limiti, ma con la voglia reale di condividere, scambiare e raccontarmi. Con la voglia immensa di entrare in contatto con le persone, di arrivare a loro. Perché voglio che le persone siano libere di scegliere se seguire le mie storie o non farlo, che io ricambi sto maledetto follow o meno.

    Quindi mi sembra chiaro che G for Grace non avrà un futuro come avevo sperato perché probabilmente non raggiungerò mai i numeri stellari di certi account, ma ci proverò comunque. Ci proverò con la passione che mi ha portato fin qui, ci proverò continuando ad essere me stessa, lavorando sodo, pianificando, creando contenuti, vivendo, viaggiando, ma essendo sempre e comunque esattamente come mi avete conosciuta tre anni fa. La stessa di quando avevo 10 followers e neppure mostravo il viso.

    Ma soprattutto ci proverò continuando a studiare, sforzandomi per migliorarmi, per crescere e diventare migliore. Per proporre contenuti qualitativamente sempre più ricercati, per costruirmi una nicchia mia. Il mio piccolo salotto, nel quale, tutte e 13.700 avete un valore fondamentale e non siete solo un numero del cavolo.

    A tutti quelli che mi chiedono come avere tanti followers su instagram vorrei, infine, rispondere così: dipende dal tipo di persone che volete essere, da quali sono l vostre capacità e su quale strada volete intraprendere.

    Come avere tanti followers su Instagram è parte della sezione Lifestyle di gforgrace.com, puoi cliccare qui per leggere gli altri articoli correlati. Ti aspetto sui miei canali social per rimanere sempre aggiornata: InstagramFacebookYouTube.
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    2 comments
    Come avere tanti (fake) followers su Instagram: la fiera dei furbi.

    • Simona ha detto:

      Bell’articolo! Purtroppo Instagram si sta completamente alienando dalla realtà, si preferisce il guadagno immediato e poco importa il valore che si dà ai propri followers! Però penso anche che quando la moda Instagram inizierà a tramontare, saranno pochi quelli che potranno ancora contare su questo social come fonte di guadagno (sia materiale che affettivo), perché quello che davvero farà la differenza sarà l’aver creato un legame profondo con i propri followers, un legame basato su uno scambio reciproco e disponibilità. I mezzucci “tutto e subito” non sono garanzia di un successo a lungo termine, penso che questo grandi account si ritroveranno con un pugno di mosche quando verranno sorpassati da chi ha lavorato con costanza e umiltà. E non sarà bello rendersi conto di non aver lasciato un segno o un’impronta nella vita degli altri. Ciao Greta! Simona

      • gforgrace ha detto:

        CIao Simona!
        Spero davvero che le cose andranno come dici tu anche se, purtroppo, mi trovo a temere che chi prende la scorciatoia sarà comunque avvantaggiato.
        Nel mio piccolo, pensandola con un ottica più professionale a lavorativa, vedo già come le aziende privilegino i grandi numeri senza valutare più di tanto l’engagement.. questo è da un lato comprensibile, dall’altro triste.
        Spero solo che prima o poi ci sia modo di differenziare chi fa uso di certe tecniche da chi non lo fa, perché, a mio parere, è importante farlo.
        A presto 🙂